Cerimonia a Giugliano: intitolata aula consiliare a Mena Morlando, vittima innocente di camorra

Mena MorlandoA distanza di 37 anni è stata ricordata con una cerimonia celebrata a Giugliano, Mena Morlando, una maestra appena 25enne uccisa sotto casa sua, in via Monte Sion, mentre era in corso una sparatoria tra due affiliati di camorra.

Uno dei due delinquenti afferrò la giovane  utilizzandola vigliaccamente come uno scudo. Così la ragazza, il 17 dicembre del 1980, venne uccisa a colpi di pistola nel centro storico di Giugliano.
Dopo 37 anni da quel terribile avvenimento a Mena Morlando è stata intitolata l'aula consiliare del Comune. Alla cerimonia hanno preso parte: i fratelli di Mena; il prefetto di Napoli, Carmela Pagano; il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone; i rappresentanti delle forze dell'ordine; il primo cittadino di Giugliano, Antonio Poziello.

Napoli solidale, parrucchieri offrono look nuovo per dare un taglio alla povertà

Muore pluriomicida satanico, la giovane compagna vuole esporre il cadavere a pagamento

Rosa Di Domenico costretta all'islamizzazione e alle foto pornografiche, invia un messaggio. VIDEO

Pericolo kebab: trovate tracce di feci nel cibo più mangiato dai giovani VIDEO

Parla il pentito: 'Zagaria voleva uccidere il sindaco con un finto incidente'