Tiziana Cantone suicida per video hot. Il gip archivia l'inchiesta: “Nessuno l’ha istigata”

Tiziana Cantone suicidaSi chiude definitivamente la vicenda della drammatica morte di Tiziana Cantone, la 31enne di Villa Literno che si tolse la vita il 13 settembre del 2016, dopo la divulgazione dei suoi video hot.

La decisione è stata presa del gip di Napoli Nord che ha archiviato in maniera definitiva il caso. Secondo il giudice per le indagini preliminari, nessuno avrebbe condotto la 31enne alla morte, perché sarebbe stata lei stessa ad eseguire una sua specifica volontà.

La giovane si tolse la vita dopo un lungo periodo di depressione, conseguente al clamore che scatenarono i suoi video divenuti virali. Questa decisione si aggiunge a quella analoga presa nello scorso aprile dal Tribunale di Napoli sull'indagine per diffamazione che vedeva indagati i cinque ragazzi a cui Tiziana aveva inviato le riprese hard da lei girate. Sulla triste vicenda resta ora aperta solo un'altra indagine della Procura di Napoli, in cui è indagato per calunnia l'ex fidanzato della 31enne, Sergio Di Palo. Secondo gli inquirenti sarebbe stato il giovane a convincere la ragazza a querelare gli amici e a indicarli come i responsabili della diffusione on-line dei video incriminati.

Rosa Di Domenico costretta all'islamizzazione e alle foto pornografiche, invia un messaggio.  VIDEO

Chiama "merda" un camorrista, ecco cosa gli accade

Parla il pentito: 'Zagaria voleva uccidere il sindaco con un finto incidente'

SUICIDA PER VIDEO HARD, LA MAMMA DI TIZIANA CANTONE ATTACCA I MAGISTRATI