Pagina Attualità

Tragedia a San Cipriano d’Aversa: uomo si accascia a terra e muore

Un'altro lutto si è registrato a San Cipriano d’Aversa, dove A. I., un uomo di 58 anni si...
Tragedia a San Cipriano d’Aversa: uomo si accascia a terra e muore

Far west a Giugliano: rapina finisce nel sangue, vittima gambizzata

Oggi una rapina è finita male in via Casacelle, a Giugliano.
Far west a Giugliano: rapina finisce nel sangue, vittima gambizzata

Tiziana Cantone suicida per video hot. Il gip archivia l'inchiesta: “Nessuno l’ha istigata”

Si chiude definitivamente la vicenda della drammatica morte di Tiziana Cantone, la 31enne...
Tiziana Cantone suicida per video hot.  Il gip archivia l'inchiesta: “Nessuno l’ha istigata”

Aversa: incontro delle commissioni mensa. Spiegate le macchie nere nel purè dei bambini

Si è protratto fino alla tarda serata di martedì l’incontro tra l’amministrazione comunale...
Aversa: incontro delle commissioni mensa. Spiegate le macchie nere nel purè dei bambini

Casapesenna: il sindaco si dimette dopo le minacce del clan

Marcello de RosaIl sindaco di Casapesenna, Marcello De Rosa, ha lasciato la sua carica spiegando la decisione con queste parole: "Non ho paura del clan, ma non posso mettere in pericolo l'incolumità dei miei familiari, per questo, per ora, ho deciso di lasciare".

Una scelta giunta qualche giorno dopo l'aggressione denunciata dal fratello Luigi, che sabato scorso ha raccontato alla polizia di essere stato fermato da tre soggetti incappucciati e armati. I delinquenti, secondo quanto denunciato, lo avrebbero minacciato intimandogli di dire al fratello di dimettersi. I malviventi gli avrebbero successivamente esploso contro un proiettile, colpendo fortunatamente solo l'automobile.

Marcello De Rosa è sindaco dal 2014, anno in cui fu vittima anche di una rapina nella propria abitazione. Dopo quell'episodio gli fu assegnata la scorta.

De Rosa, però, lo scorso anno è anche stato coinvolto in un'inchiesta con l’accusa di concorso esterno in associazione camorristica. Il suo nome è spuntato in alcune intercettazioni nell'ambito del processo a carico dell’ex sindaco di Casapesenna, Fortunato Zagaria - nel mirino della magistratura per le minacce al suo predecessore Giovanni Zara e in precedenza arrestato per favoreggiamento nei confronti del boss Michele Zagaria.

TUTTA LA STORIA DEL SINDACO BRACCATO DAI CAMORRISTI E DAI MAGISTRATI