Collaboratore di giustizia: "Michele Zagaria voleva eliminare il sindaco"

Michele ZagariaIl collaboratore di giustizia Michele Barone, ex sostenitore del boss del clan dei Casalesi Michele Zagaria,

nel Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, durante il processo che vede imputato proprio "Capa Storta" con Fortunato Zagaria, ha confermato le dure accuse contro il capo clan rese circa un anno fa alla Dda di Napoli durante un interrogatorio.

Barone, ha raccontato il piano che avrebbe architettato il boss per ammazzare il sindaco eversivo con queste parole: "Michele Zagaria mi ordinò nell'aprile del 2009 di progettare un attentato contro l'ex sindaco di Casapesenna Giovanni Zara, ma mi raccomandò di farlo passare come un incidente. 'Vivo o morto non mi interessa, bisogna dargli una lezione".

ECCO COME SI E' SALVATO IL PRIMO CITTADINO DI CASAPESENNA

ZAGARIA TENTA IL SUICIDIO IN CARCERE

IL BOSS DEL CLAN DEI CASALESI SFIDA LA RAI IN TRIBUNALE