Aversa: presentata la XIII edizione del Premio D'Aponte. Madrine Mariella Nava e Rossana Casale

Mariella Nava Rossana Casale Premio Bianca DAponte AversaQuesta mattina ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del Premio Bianca D’Aponte, competizione riservata alle cantautrici giunta quest’anno alla tredicesima edizione. A fare gli onori di casa l’ideatore del Premio, Gaetano D’Aponte, padre della cantautrice aversana Bianca precocemente scomparsa.

Nella cornice del Salone Romano, con l’intervento delle due madrine Rossana Casale e Mariella Nava, è stato illustrato lo spirito della edizione 2017 che sarà particolarmente legata alla memoria del chitarrista Fausto Mesolella, scomparso pochi mesi fa, per lunghi anni direttore artistico della manifestazione che, sin dalle origini, è patrocinata dal Comune di Aversa e si fregia del nome della città. Il Sindaco de Cristofaro ha ringraziato D’Aponte e gli organizzatori per l’impegno che ha permesso al Premio di divenire un  “evento di cultura che proietta la nostra Aversa in una dimensione internazionale”, assicurando l’impegno dell’Amministrazione affinché la manifestazione possa giovarsi di nuovo risalto ed elementi che ne sostengano il cammino. Un impegno ribadito anche dall’assessore Oliva, che ha sottolineato come, pur tra molte difficoltà, anche quest’anno il Comune non ha mancato di sostenere economicamente il Premio che rappresenta un importante fattore anche per l’indotto del settore ricettivo in città. La promessa espressa dall’amministrazione è nel garantire il pieno sostegno ad una manifestazione che è fortemente radicata nella città di Aversa e che rappresenta uno dei principali attrattori culturali della città.