Omicidio Ruggiero: dopo il garage scoperto a Ponticelli il pozzo degli orrori

ciro guarente vincenzo ruggiero omicidioGli inquirenti hanno fatto una nuova scioccante scoperta nell’ambito dell’efferato omicidio di Vincenzo Ruggiero, il 25enne attivista gay di Parete ucciso e fatto a pezzi dal 35enne Ciro Guarente permotivi di gelosia. Durante i sopralluoghi  è stata infatti trovata una botola nel garage di Ponticelli dove fu ritrovato il corpo smembrato della vittima, che dà l’accesso ad un vano, quest’ultimo è stato trovato pieno di resti, liquidi e sangue.

 L’area in questione è stata usata dall’assassino come fosse una sorta di catino, nella quale raccogliere i resti che il corpo fatto a pezzi perdeva nelle ore immediatamente successive al massacro. 

Dalle indagini è emerso che Ciro Guarente, in carcere con l’accusa di omicidio premeditato ed occultamento di cadavere, aveva tagliato a pezzi il corpo e raccolto i resti in tre sacchetti neri bucherellati, poi li aveva appoggiati sulla botola per farli scolare nel pozzo accanto al garage. L’intenzione dell’assassino era quella di murare tutti i resti del giovane rivale in amore.

Al momento però mancano ancora delle parti del corpo della vittima che non sono stati rinvenuti. In particolare si cerca ancora la testa di Vincenzo. Nel lungo interrogatorio avvenuto il 16 agosto nel carcere di Poggioreale, il killer non ha voluto indicare dove fosse nascosta. A rischiare il carcere a vita come lui, anche il complice, un pregiudicato 51enne di Ponticelli, che avrebbe prima venduto la pistola a Guarente e poi aiutato nell’occultare il cadavere. L’uomo, nel corso dell’interrogatorio ha confessato di aver distrutto l’arma con la quale Guarente aveva ucciso Ruggiero esplodendogli in petto due colpi.

Intanto, emergono nuovi elementi che avrebbero scatenato la furia omicida di Guarente, oltre alla gelosia per l’amicizia particolare che Vincenzo aveva instaurato con la transessuale Heven Grimaldi, si unisce anche il movente economico. Pare infatti che Guarente avesse prestato poche migliaia di euro a Ruggiero e le rivolesse indietro.

 CIRO GUARENTE TRASFERITO NEL CARCERE DI POGGIOREALE

OMICIDIO RUGGIERO, ARRESTATO UN PRESUNTO COMPLICEOMICIDIO RUGGIERO, CIRO GUARENTE SOSPESO DAL SERVIZIO

NOVITÀ SUL DELITTO RUGGIERO. ASCOLTATO IN CASERMA IL FRATELLO DI CIRO GUARENTE

TESTIMONIANZA CHOC, UN RAGAZZO RACCONTA DI ESSERE STATO STUPRATO DA CIRO GUARENTE