Pagina Attualità

Gricignano di Aversa: si risveglia dal coma l'immigrato ferito dall'imprenditore che lo ospitava

Alagie Bobb, il 19enne gambiano ferito dall'imprenditore della struttura in cui era ospite...
Gricignano di Aversa: si risveglia dal coma l'immigrato ferito dall'imprenditore che lo ospitava

Sant'Antimo: attacco dinamitardo, tre negozi saltano in aria

Durante la notte scorsa, tre bombe artigianali sono state poste fuori ad altrettanti eserc...
Sant'Antimo: attacco dinamitardo, tre negozi saltano in aria

Giugliano: muore in ospedale, i familiari denunciano e chiedono giustizia

Un 63enne è morto all'ospedale San Giuliano di Giugliano ed i familiari hanno present...
Giugliano: muore in ospedale, i familiari denunciano e chiedono giustizia

Grumo Nevano: confermato l’arresto del Sindaco

Il tribunale del riesame di Napoli ha confermato gli arresti domiciliari per il primo citt...
Grumo Nevano: confermato l’arresto del Sindaco

Finge di appartenere ai Casalesi per intimidire i Carabinieri

Carabinieri

I Carabinieri lo hanno fermato a Gotra di Albareto (Parma) per un controllo e quando gli hanno contestato un’infrazione, ha prima cercato di aggredire i militari sferrandogli un pugno, ha finto di avere un coltello allo scopo di intimidirli e non contento ha millantato di essere legato al famigerato Clan dei Casalesi, un "marchio" criminale che viene spesso usato da qualche individuo che vuole fare il "duro", in Emilia Romagna non è la prima volta che accade. Il protagonista di questa vicenda è un 57enne di Albareto al quale l'uso "abusivo" della griffe criminale non è servito a nulla, la Procura della Repubblica di Parma contesta i reati di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, che complessivamente prevedono una pena massima che potrebbe arrivare fino a 8 anni. A distanza di 4 anni dall’accaduto, il processo a carico dell’uomo si dovrebbe tenere il prossimo mese di ottobre, il condizionale è d’obbligo, in quanto sono in corso interlocuzioni tra accusa e difesa per concordare un patteggiamento che darebbe diritto all’imputato ad uno sconto di pena evitando la pena detentiva.
Sa.pi.