Pagina Attualità

Gricignano di Aversa: si risveglia dal coma l'immigrato ferito dall'imprenditore che lo ospitava

Alagie Bobb, il 19enne gambiano ferito dall'imprenditore della struttura in cui era ospite...
Gricignano di Aversa: si risveglia dal coma l'immigrato ferito dall'imprenditore che lo ospitava

Sant'Antimo: attacco dinamitardo, tre negozi saltano in aria

Durante la notte scorsa, tre bombe artigianali sono state poste fuori ad altrettanti eserc...
Sant'Antimo: attacco dinamitardo, tre negozi saltano in aria

Giugliano: muore in ospedale, i familiari denunciano e chiedono giustizia

Un 63enne è morto all'ospedale San Giuliano di Giugliano ed i familiari hanno present...
Giugliano: muore in ospedale, i familiari denunciano e chiedono giustizia

Grumo Nevano: confermato l’arresto del Sindaco

Il tribunale del riesame di Napoli ha confermato gli arresti domiciliari per il primo citt...
Grumo Nevano: confermato l’arresto del Sindaco

Qualiano, al via le domande per "piccoli lavoretti"

Qualiano comune

Entro il 23 Agosto, la richiesta di aderire all’iniziativa varata dalla Regione Campania, che permette al Comune di far fare piccoli lavoretti di pubblica utilità ai cittadini che si propongono, per un massimo di sei mesi percependo circa 600€ al mese. Il sindaco De Luca: “Sono occasioni, che consentono a chi ha bisogno di lavorare, una piccola entrata mensile”


E’ stato pubblicato sul portale del Comune di Qualiano, l’avviso pubblico per la “manifestazione di interesse rivolta ai lavoratori ex percettori di ammortizzatori sociali ed agli ex percettori di sostegno al reddito privi di sostegno al reddito, per favorire la permanenza nel modo del lavoro in attività di pubblica utilità come da d.lgs 150/15”. Il Comune di Qualiano con la delibera di Giunta n. 280 del 12/07/2017 ha approvato la proposta di partecipare all’iniziativa promossa dalla Regione Campania, per l'inclusione nel mondo del lavoro di persone attualmente disoccupate, espulse dal mercato del lavoro, ex percettori di indennità di sostegno al reddito scaduta dal 2014 al 2017 e attualmente disoccupati e privi di qualunque sostegno al reddito. Il Comune presenterà, quindi, dei progetti per la realizzazione di percorsi di servizi di pubblica utilità con l’inclusione massimo per sei mesi dei lavoratori che, a seguito dell’avviso, avanzeranno la proposta di adesione.
“Ho già avuto modo di dire che, sicuramente non si risolve la crisi occupazionale cronica che mette in ginocchio le famiglie oramai da anni, ma è comunque un’opportunità da non lasciarsi sfuggire, per quei lavoratori da troppo tempo sono “a spasso” e che vogliono avere una piccola entrata mensile svolgendo con dignità un lavoro per la propria comunità”, ricorda il sindaco Ludovico De Luca.

La pubblicazione dell’avviso dà il via alla presentazione della manifestazione di disponibilità a svolgere lavoro occasionale di tipo accessorio, per svolgere le seguenti attività: servizio di monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull’esistenza di situazioni di dissesti stradali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti; servizio di apertura biblioteche pubbliche; lavori di giardinaggio; lavori in occasione di manifestazioni, sportive, culturali, caritatevoli; lavori di emergenza; attività lavorative aventi scopi di solidarietà sociale; lavori e servizi legati ad esigenze del territorio e dei cittadini nel settore della blue economy o dell’ICT.

I progetti potranno avere una durata massima di 6 mesi, con un impegno massimo di 20 ore settimanali, pari a circa 80 ore mensili e verrà percepita un’indennità mensile pari ad €580,14 ed ogni destinatario potrà partecipare ad un solo progetto di pubblica utilità.

Da precisare anche che lo svolgimento di lavoro accessorio non dà diritto alle prestazioni a sostegno del reddito INPS (disoccupazione, maternità, malattia, assegni familiari o altra prestazione similare), ma è riconosciuto ai fini contributivi. Per i destinatari, inoltre, non vi è alcun canale preferenziale né essi acquisiscono alcun diritto a essere assunti dal Comune. I destinatari del provvedimento devono avere requisiti specifici e tra tutti coloro che manifesteranno il proprio interesse a partecipare, a parità di requisiti, l’Ente sceglierà in base ad una serie di criteri tra i quali: residenza nel territorio comunale o nei Comuni limitrofi non oltre i 20km; avere un ISEE più basso; numerosità del nucleo familiare a carico e se vi sono minori di età inferiore ai 3 anni.

La domanda di partecipazione e la documentazione prevista dall’avviso dovranno essere contenute in un plico con all’esterno il nome e l’indirizzo del mittente, poi sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, che deve pervenire entro le ore 12:00 del 23/08/2017 a mezzo posta oppure tramite agenzia di recapito, o tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Qualiano – Piazza del Popolo n. 1 Qualiano, con riportato all’esterno della busta la seguente dicitura: “Manifestazione di interesse diretta al piano di formazione – lavoro per ex percettori di ammortizzatori sociali ordinari e straordinari ora privi di sostegno al reddito e/o disoccupati (d.g.r. 420/2016 e d.g.r. 253/17). Ulteriori dettagli possono essere acquisti all’Albo Pretorio del Comune di Qualiano.