Aversa: due immigrati tentano di rapinare una donna incinta ma vengono massacrati di botte

rissaMercoledì notte, due delinquenti hanno cercato di rapinare due donne, di cui una incinta al settimo mese, a pochi passi dalla stazione di Aversa in via Diaz, ma sono stati messi in fuga da un passante, maestro di arti marziali e lottatore professionista di MMA.

I due si sono avvicinati alle malcapitate, chiedendo una sigaretta, poi hanno minacciato la donna in attesa con un taglierino e hanno cercato di rubarle la borsa. Fortunatamente, l’immediata reazione della vittima ha destato l’attenzione di alcuni passanti, tra cui Francesco Di Chiara, istruttore di arti marziali. I farabutti in un primo momento, visto il pericolo, hanno tentato la fuga, ma sono stati atterrati e immobilizzati poco dopo dal giovane.

Gli agenti di polizia, giunti sul posto, hanno provveduto ad arrestare i rapinatori, risultati essere due immigrati, di 36 e 39 anni, irregolarmente presenti sul territorio nazionale. Gli arrestati, prima di essere rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, sono stati trasportati in ospedale per essere medicati.