Sangue ad Aversa, giovane resta ferito dopo una rissa con il figlio del boss

sangue stradaVenerdi sera, un incidente tra due automobilisti avvenuto in via Crispi ad Aversa è sfociato in rissa.

Dopo lo scontro, uno dei due automobilisti è scappato per timore dei danni causati, facendo scaturire un inseguimento per le stradine del centro storico della città normanna, terminato poi in una violenta colluttazione. Nella vettura, che sarebbe stata tamponata, si trovava il figlio di un boss del clan dei Casalesi, il quale durante la rissa ha colpito con un fendente l’altro giovane automobilista. La vittima è stata subito trasportata all’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa, dove i medici hanno accertato che non rischia la vita. 

La Polizia intanto ha avviato le indagini, ma il giorno successivo il figlio dell’esponente del clan, attualmente detenuto per Nord per lesioni, si è presentato al commissariato di Aversa insieme al suo legale, precisando di non aver colpito l’automobilista col coltello ma con il medaglione della collana. Per il ragazzo sprovvisto di patente c'è stato il sequestro della vettura in attesa del completamento delle indagini.