Parete: rapinano e trascinano una donna fuori dall’auto. Condannati i due responsabili

Vincenzo Izzo Giovanni FerreroSono stati condannati complessivamente a 15 anni di reclusione i due autori della violenta rapina compiuta il 4 febbraio scorso, in località Tre Ponti sulla strada provinciale Giugliano-Parete.  Si tratta di un 66enne ed un 43enne, entrambi di Qualiano, che fermarono una loro concittadina di 40 anni, la trascinarono con violenza fuori dall’auto e la scaraventarono a terra. I due sono stati condannati con rito abbreviato.

Il gip del Tribunale di Napoli Nord di Aversa, precisamente ha inflitto 9 anni a Vincenzo Izzo per tentato omicidio, tentata estorsione e rapina, e 6 anni a Giovanni Ferrero per tentata estorsione e rapina.

La donna durante l'aggressione, ripresa dalle telecamere di video sorveglianza di un’abitazione locale, rimase gravemente ferita. Le immagini fecero il giro del web tra l’indignazione di tutti. I carabinieri di Giugliano con un'indagine lampo riuscirono ad arrestare i due responsabili velocemente. Entrambi si sarebbero detti pentiti per una situazione sfuggita di mano. Come emerso nel corso della convalida, l’obiettivo dei due sarebbe stato quello del “cavallo di ritorno”, infatti, chiamarono il fratello della vittima per chiedere soldi. Dalle indagini inoltre, è emerso che la tecnica sarebbe stata già utilizzata da uno dei due in passato ai danni di un uomo di Melito. 

DONNA TRASCINATA SULL'ASFALTO TRA PARETE E GIUGLIANO, RESTANO IN CARCERE I DUE ARRESTATI DI QUALIANO

RAPINA TRA GIUGLIANO E PARETE: DONNA TRASCINATA SULL'ASFALTO, FERMATE DUE PERSONE DI QUALIANO