San Marcellino: rischia licenziamento per assenteismo. Dipendente comune: “Ero al pronto soccorso”

assenteismo furbettiI carabinieri non l'avevano trovata al suo posto di lavoro presso il comune di San Marcellino, constando l’assenza, nonostante il cartellino fosse timbrato e per la dipendente è stata avviata la procedura di licenziamento secondo quanto previsto dalla legge Madia.

La donna, che rischia adesso di perdere il posto per assenteismo, dal canto suo si difende: “Dopo essere andata al bar, nel rientrare in ufficio sono inciampata sul marciapiede, all’altezza di via dei Cerchi e sono stata trasportata in ambulanza al pronto soccorso”. 

SAN MARCELLINO: FURBETTA DEL CARTELLINO LICENZIATA. NON SI TROVAVA SUL LUOGO DI LAVORO