Pagina Attualità

Tragedia a San Cipriano d’Aversa: uomo si accascia a terra e muore

Un'altro lutto si è registrato a San Cipriano d’Aversa, dove A. I., un uomo di 58 anni si...
Tragedia a San Cipriano d’Aversa: uomo si accascia a terra e muore

Far west a Giugliano: rapina finisce nel sangue, vittima gambizzata

Oggi una rapina è finita male in via Casacelle, a Giugliano.
Far west a Giugliano: rapina finisce nel sangue, vittima gambizzata

Tiziana Cantone suicida per video hot. Il gip archivia l'inchiesta: “Nessuno l’ha istigata”

Si chiude definitivamente la vicenda della drammatica morte di Tiziana Cantone, la 31enne...
Tiziana Cantone suicida per video hot.  Il gip archivia l'inchiesta: “Nessuno l’ha istigata”

Aversa: incontro delle commissioni mensa. Spiegate le macchie nere nel purè dei bambini

Si è protratto fino alla tarda serata di martedì l’incontro tra l’amministrazione comunale...
Aversa: incontro delle commissioni mensa. Spiegate le macchie nere nel purè dei bambini

Orrore a Giugliano: ragazzino violentato da branco di bulli

violenza ragazziniUn ragazzino di 13 anni, affetto da una lieve disabilità, è stato costretto a subire violenze sessuali da parte di un gruppo costituito da 11 minori, di cui tre non ancora quattordicenni. Il fatto è avvenuto a Giugliano. Gli episodi di violenza sarebbero stati diversi e l'ultimo avvenuto nel gennaio scorso. A ricostruire la vicenda sono stati i carabinieri della Compagnia locale, dopo la denuncia della mamma della vittima.

La svolta c’è stata qualche tempo fa, proprio quando la madre ha visto suo figlio accerchiato dal branco in strada. Insospettita, ha chiesto spiegazioni al piccolo, che a quel punto, messo alle strette, ha raccontato la terribile vicenda ai genitori.

Dalle indagini dei militari dell'arma è poi emerso che il ragazzino sarebbe stato vittima del gruppo di bulli, che l’aveva preso di mira in un centro di riabilitazione nel 2013. Dagli sfottò il branco sarebbe passato poi alle violenze fisiche, costringendo la vittima a subire abusi sessuali di gruppo ripetuti negli anni. Questa mattina ad otto di loro è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare per l’affidamento in comunità, mentre altri tre non sono imputabili poiché hanno meno di 14 anni.