Casapesenna: sequestra e violenta una ragazza di 26 anni, arrestato nigeriano

carabinieriI carabinieri di San Cipriano d'Avera unitamente a quelli di Casal di Principe, hanno fermato un 27enne nigeriano, residente a Bari. Secondo l'accusa, l'uomo nel pomeriggio del 3 marzo, avrebbe convinto una connazionale ventiseienne a seguirlo in un casolare isolato a Casapesenna, con la promessa che in quel luogo c'era ad aspettarli una persona pronta ad offrirle un lavoro come badante.

Nella struttura la donna, invece di trovare lavoro, avrebbe subito le sue violenze e minacce. Da quanto emerso dalle indagini, il nigeriano, impugnando delle forbici e chiudendo a chiave la porta d’ingresso, l’avrebbe trattenuta contro la sua volontà, costringendola a subire atti sessuali. La giovane, però, era fortunatamente riuscita a fuggire e a far scattare l'allarme nella mattina del 4 marzo, lasciando sul posto i propri effetti personali, successivamente rinvenuti, insieme alle forbici utilizzate dall'aggressore.