Pagina Attualità

Aversa. Inchiesta "The Queen", la Cassazione conferma: “Enrico De Cristofaro non andava arrestato”

Oggi la Cassazione ha respinto il ricorso della Dda di Napoli in merito all'arresto del si...
Aversa. Inchiesta

Agente eroe di Aversa salva 53enne che tenta il suicidio, lanciandosi nel Volturno

Ieri pomeriggio Ciro Bazzicalupo di Aversa, agente della polizia penitenziaria, ha salvato...
Agente eroe di Aversa salva 53enne che tenta il suicidio, lanciandosi nel Volturno

Giallo a Napoli: giuglianese trovato impiccato nel cimitero di Poggioreale

Martedì mattina, un uomo è stato trovato morto, impiccato con una corda nel camposanto di...
Giallo a Napoli: giuglianese trovato impiccato nel cimitero di Poggioreale

Sant’Antimo: blitz nelle case degli immigrati. Carabinieri e polizia cercano Rosa Di Domenico

Ieri mattina i carabinieri e gli agenti della polizia di Sant’Antimo hanno fatto incursion...
Sant’Antimo: blitz nelle case degli immigrati. Carabinieri e polizia cercano Rosa Di Domenico

Blitz contro il clan Mallardo: arresti e sequestri per 10 milioni di euro. Presa la moglie del boss

DiaUn duro colpo è stato inferto questa mattina al Clan Mallardo, attivo tra Giugliano e Napoli. Nel corso dell'operazione operazione condotta unitamente dalla Squadra Mobile, dal Centro Operativo della D.I.A., dal Nucleo Investigativo Carabinieri e del Nucleo P.T. della Guardia di Finanza, sono finiti in manette esponenti del gruppo camorristico criminale e diversi imprenditori.

A finire in manette anche, Anna Aieta, la moglie del superboss Ciccio Mallardo. In galera con Anna Aieta anche Salvatore Lucente, marito di una figlia di Salvatore Mallardo. Sono invece stati ristretti ai domiciliari due imprenditori. Le accuse per le persone coinvolte sono associazione di tipo mafioso, riciclaggio, intestazione fittizia di beni, attività finanziaria abusiva e illecito concorrenza, reati aggravati da metodi e finalità mafiose. Nel corso del blitz sono stati stati sequestrati beni mobili e immobili, più attività produttive e commerciali, per un valore di 10 milioni di euro. Inoltre sono state scoperte operazioni finanziarie per oltre due milioni di euro.

L’indagine sarebbe nata a seguito di studi e intercettazioni su vari casi di riciclaggio all’interno del clan Mallardo.

Secondo  l’accusa, gli imprenditori avrebbero favorito il clan. Uno degli impresari è anche accusato di aver favorito i Mallardo per aver assunto la moglie del boss Ciccio.