Villa Literno: neonata di poche ore abbandonata su un marciapiede

neonataQuesta mattina, intorno alle 6, è stata ritrovata una neonata di poche ore, in via Vittorio Emanuele a Villa Literno. La piccola, era stata abbandonata sul marciapiede ed avvolta in una coperta. A notarla è stato un fruttivendolo 50enne, proprietario di un negozio di frutta e verdura situato in quella strada. L'uomo ha immediatamente informato i Carabinieri, che sono giunti subito sul posto.

I militari hanno prelevato la neonata, di carnagione chiara, che aveva il cordone ombelicale legato con un laccio di scarpe, trasportandola, d’urgenza, presso la Clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove è stata affidata all’assistenza del personale sanitario. La bimba, secondo i medici che l’hanno visitata, è in buono stato di salute e non corre pericolo di vita. In ospedale l'hanno chiamata Maria Sole. Un'infermiera del nido ha dichiarato: "L'abbiamo chiamata così, Maria come la madonna che l'ha aiutata, e Sole perché illuminerà la vita della famiglia che l'adotterà". Intanto la moglie del fruttivendolo, insieme al marito che ha visto per primo la bimba, ha manifestato il desiderio di adottarla.
Nel frattempo in queste ore, i carabinieri stanno setacciando l’intera zona per verificare la presenza di sistemi di video sorveglianza che possano consentire, attraverso le immagini registrate, l’individuazione di chi ha abbandonato la piccola. Gli investigatori ritengono che la neonata possa essere stata concepita da qualche immigrata che lavora nelle campagne, la cui presenza in città è abbastanza numerosa. 

Questo caso rappresenta il secondo di abbandono compiuto negli ultimi tempi a Villa Literno, ad aprile del 2015 infatti, un altro bambino appena nato fu ritrovato con le stesse modalità, all’esterno di un bar.