Ieri nella sede di Confindustria di Aversa si è tenuto un incontro informativo sul tema del MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale), documento che le aziende a breve dovranno presentare agli uffici preposti. L’incontro voluto dal Presidente Pasquale Pisano è stato organizzato in vista della prossima scadenza per la consegna, fissata per il 30 aprile aprile p.v.

Un'apposita commissione istituita dalla Regione Campania deciderà il sistema definitivo di colorazione che sarà adottato per gli autobus recentemente acquisiti dall’ente e per quelli che sono già circolanti. ''Sperimentiamo un metodo nuovo - dichiara in una nota l'assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta - per coinvolgere direttamente tutti i cittadini sulla scelta dei colori che avranno i nuovi autobus acquistati dalla Regione, e che a breve cominceranno a circolare in tutta la

...

Camorra e rifiuti, le Fiamme Gialle hanno arrestato otto persone, di cui due sono agli arresti domiciliari, ciò è avvenuto nell'ambito di un’inchiesta sulle infiltrazioni camorristiche nella società mista Eco4, che si occupa della raccolta di rifiuti in 18 comuni della zona Domitiana, tra gli arrestati c’è anche Claudio Di Biasio, sub commissario per l’emergenza rifiuti in Campania diretto collaboratore del supercommissario Guido Bertolaso.

Recentemente il senatore di Forza Italia Emiddio Novi ha presentato una pesante interrogazione che riguarda l’attività dell'amministrazione comunale di Villa Literno. Il parlamentare ipotizza un condizionamento delle attività dell’ente da parte delle organizzazioni criminali, in gennaio il sindaco Enrico Fabozzi è stato anche destinatario di una pesante minaccia, qualcuno appese una testa di maiale fuori dalla sua casa.

L’edificio di via Corcione, ad Aversa, che ancora per poco ospiterà la sede staccata del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (almeno si spera) da qualche giorno ospita anche una sede dell’Ordine forense. La palazzina in alcuni documenti dell’Associazione nazionale magistrati è stata definita lo scantinato, ciò a causa delle sue condizioni anomale, si tratta di un condominio privato fittato per amministrare la giustizia.

Ieri (mercoledì) c’è stato il quinto appuntamento con “L’Altra Napoli” la trasmissione che va in onda su Tele Akery. Nel programma condotto da Ciro Giorgio (nella foto) ieri sono stati ospiti: il cantante siciliano Angelo Cavallaro, il tenore Salvatore Mistione, le cantanti Adele Fuccio, Gabriella Mercogliano, Carmen Marselli, il Mago Antonio Testa, Peppe Nardelli, e il gruppo musicale “I Professionisti”diretti dal M.Goffredo Covino, (chitarra Angelo De Rosa, batteria Agostino Ferrante),

Lunedì mattina a Casacelle c’è stato il primo ciak del cortometraggio "La partita di biglie", una storia di riscatto sociale nella periferia di Napoli (anche se ciò non deve contribuire a far ritenere il giuglianese periferia della città partenopea). Gli interpreti di questo corto sono Patrizio Rispo e Daniela De Nuntis, insieme con venti baby protagonisti. Due sono volti che interpretano il personaggio principale (nell foto alcuni componenti del cast):

Il giovane regista aversano ed attore teatrale Michele Pagano, di soli 26anni, qualche giorno fa si è raccontato in un’intervista che rilasciato al periodico Set. Ha esordito come attore protagonista nel film “Il sequestro” di A. Veneruso, come regista ha esordito con il lungometraggio “Verde… ma non troppo”, di cui è anche autore e attore protagonista.

Dopo la sconfitta di sabato scorso a Matera, dove l’Aversa Normanna è stata sconfitta con un sonoro 4-0, i dirigenti della squadra granata hanno sollevato un pesante dubbio relativo a questa partita, in cui giocatori normanni sono stati espulsi. Si legge in un comunicato della società: “Ci si chiede ancora il motivo che ha determinato l’improvvisa e sino ad ora inspiegabile sostituzione della terna arbitrale inizialmente designata (il signor Corradini di Macerata coadiuvato dai signori Ridolfi ed

...

La rivista leader del settore vinicolo “Il mio vino”, ha dedicato la prima pagina al Clanius 2004 prodotto dalle Cantine Caputo di Teverola, l’Aglianico che prende il nome dal Clanio, il fiume che attraversava la campagna aversana due millenni fa. “Un tributo alle nostre origini, alle risorse e alle ricchezze della nostra terra”, commenta Nicola Caputo, patron dell’azienda, assieme al fratello Mario e al padre Corrado, al quale è dedicato l’altro Aglianico, lo “Zicorrà”.