La politica quartinara non paga: distrugge il territorio, esso viene sommerso di case e perde quelle sue attrattive necessarie per sviluppare altre attività, generando così disoccupazione quindi povertà, lo si rende brutto, invivibile e precario. Questo dramma ha già inciso forse irrimediabilmente sul nostro futuro, di questo non si rendono conto i politicanti che vanno costruendo solo quartini i quali e non capiscono che qui vivono anche i loro figli.

Tutti i quartinari del nostro territorio, la stragrande maggioranza dei politicanti nostrani che hanno il pallino del quartino a quest’ora staranno tremando, si sa che fare case laddove non ce né bisogno (anche se legalmente) è una violenza inaudita che si compie contro la nostra terra, dove di tutto c’è bisogno tranne che di nuovi appartamenti.

Il Ritorno di Calandrino, una delle opere buffe del nostro Domenico Cimarosa sarà rappresentata il 25 ed il 27 maggio prossimi a Salisburgo nell’ambito del Festival di Pentecoste, dirigerà Riccardo Muti. In questi giorni a Piacenza si stanno tenendo le prove di questa creatura del “Cigno di Aversa”, si tratta del lavoro preparatorio che l’Orchestra Giovanile Cherubini compirà fino al 14 maggio,

Nei giorni scorsi è stata inaugurata la mostra: “Arte tra le mura di Porcia”, alla quale partecipano due artisti aversani già noti sul palcoscenico nazionale: Carlo Capone e Michele Cannavale. La 1° Rassegna di "Arte tra le Mura di Porcia" si tiene nel Campanile del Duomo Arcipretale S. Giorgio Martire di Porcia (Pordenone), le cui medievali fattezze si sposano armoniosamente con i chiaroscuri delle opere, come affreschi di pregevole fattura.

Domani (giovedì) nella Biblioteca “Parente” di Aversa, si inaugurerà la mostra fotografica ‘Aversaostia’ di Maria Andreozzi, l’appuntamento è per le 17.30. Ritraendo la città normanna e quella laziale, Andreozzi compone le tessere di un autoritratto, di un’autobiografia. La mostra si articola in due sezioni: l’Aversa monumentale, quella con le architetture normanne e angioine, quella dei volti e dei personaggi.

Il processo di autodistruzione che sta percorrendo la nostra regione avanza inesorabile, in queste ore si sta aggravando ulteriormente l'emergenza rifiuti. L'impianto di combustibile da rifiuti di Caivano ieri è rimasto chiuso per tutta la giornata, da quanto è dato sapere il blocco è stato dovuto alla mancanza di alcune autorizzazioni. L’impianto di Giugliano ha avuto invece dei problemi tecnici. La situazione disastrosa per noi sembra normalità e non ci accorgiamo che siamo nel baratro.

Domenica prossima a Villa Literno in occasione della Festa della Mamma, sarà possibile acquistare le Azalee per finanziare le attività dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. “Regalale molto più di un fiore”, questo è il messaggio della manifestazione, giunta alla 23^ edizione, che si svolgerà contemporaneamente in 3000 piazza italiane.

La lega nazionale di Serie D non conferma né smentisce l’apertura di un’inchiesta relativa alla regolarità del campionato del girone H, quello dell’Aversa Normanna che domenic sarà impegnata nella prima partita dei play off con il Brindisi. Intanto dal giudice sportivo arrivano notizie che riguardano il Giugliano, già retrocesso dalla C2, è stato squalificato per un turno Caligiuri.

Spara alla fidanzata è poi tenta il suicidio, il fatto è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 17 a Cesa. La ragazza Vittoria Diana, 20 anni di Aversa, voleva lasciare Arturo Borzacchiello, 22 anni di Cesa, che la giovane ieri aveva raggiunto in auto insieme ad un amico che doveva fare da paciere. Il fatto è avvenuto all’interno dell’auto in Via Berlinguer, dove dopo un’animata discussione, il fidanzato ha prima puntato la pistola contro la ragazza e poi contro se stesso. Lei è ricoverata al

...

Avrebbe installato un impianto anche nell’ospedale “Moscati” di Aversa, Ossitalia, l’azienda finita nell’occhio del ciclone per la strage avvenuta nell’ospedale di Castellaneta (Bari), dove otto pazienti sono morti nel giro di due settimane a causa della somministrazione di protossido di azoto al posto di ossigeno, ciò a causa del probabile malfunzionamento di un impianto.