Indesit tra le più “rispettose” del mondo

Indesit Company è tra le società quotate in borsa, selezionate a livello mondiale, ritenute più rispettose della responsabilità sociale. Il dato risulta dalla ricerca presentata a Milano da Bipiemme Gestioni e Etica Sgr in occasione del lancio del nuovo fondo Valori Responsabili Azionario. Le altre aziende italiane comprese nell’elenco sono Sabaf e l’italo francese STMicroelectronics. La valutazione è avvenuta sulla base di circa 50 indicatori negli ambiti di governance (presenza di amministratori indipendenti in Consiglio, trasparenza nella remunerazione dei manager, attenzione ai rischi sociali, ambientali, reputazionali); politica sociale (salute e sicurezza sul luogo di lavoro, formazione del personale, rispetto dei diritti dei lavoratori); ambiente (qualità della gestione ambientale, produzione o utilizzo di energie rinnovabili, impatto ambientale dei prodotti e della produzione).

L’Italia si piazza al 6° posto nella classifica degli asset gestiti in fondi comuni socialmente responsabili con una quota dell’8%. I fondi etici italiani hanno registrato negli ultimi tre anni un incremento del patrimonio gestito del 35%. Indesit Company ha fatto proprio il messaggio lanciato nel 1967 da Aristide Merloni (fondatore delle Industrie Merloni, dalle quali nel 1975 nacque Indesit Company) secondo cui “in ogni iniziativa industriale non c’è valore del successo economico se non c’è anche l’impegno nel progresso sociale”. Nel corso del 2006 l’azienda aveva già perseguito degli obiettivi “etici”: ha aderito al Global Compact (il cui obiettivo è la diffusione delle buone prassi della Responsabilità Sociale tra le imprese) e si è aggiudicata la prima edizione del Premio Etica & Impresa (primo concorso nazionale che valorizza i migliori accordi e le migliori pratiche di responsabilità sociale fra aziende e lavoratori). Precedentemente aveva anche ricevuto il Sodalitas Social Award, nell’ambito della Maratona Europea della Responsabilità Sociale. Indesit Company è il secondo produttore di elettrodomestici in Europa e il quinto nel mondo. Il fatturato del Gruppo, fondato nel 1975 dall'attuale Presidente Vittorio Merloni e quotato dal 1987 alla Borsa di Milano, nel 2005 è stato di oltre 3 miliardi di euro con una produzione di più di 14 milioni di elettrodomestici. Indesit, Ariston, Hotpoint e Scholtès sono i marchi del Gruppo tra i più conosciuti in Italia, Gran Bretagna, Francia e Russia. Indesit Company è presente nel mondo attraverso 18 stabilimenti e 22 sedi commerciali e occupa oltre 17.000 persone.