Botti, sequestrata polveriera abusiva

botti esplosivi

In una villetta, trasformata in fabbrica clandestina di botti c'era tanta polvere pirica da radere al suolo un interno quartiere, lo sostengono i carabinieri del nucleo artificieri del comando provinciale di Napoli, dopo il sequestro di 25 chili di polvere , oltre a inneschi, scatole e carta da imballaggio , in una abitazione a Pescopagano. Un 38enne V.L. di Quarto , già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato, anni fa alcuni suoi congiunti rimasero gravemente feriti dopo un'incidente dovuto proprio ai botti, avvenuto a Giugliano. I carabinieri hanno messo in sicurezza l'area e fatto brillare il materiale esplodente lungo il litorale di Castel Volturno.