Chiede soldi a imprenditori edili di Teverola, arrestato

carabinieri

I carabinieri hanno arrestato Antonio Barbato, 40 anni, già condannato due volte per associazione camorristica ed estorsione aggravata. L'uomo è accusato di aver estorto soldi ad alcuni imprenditori edili di Teverola i quali lo hanno denunciato. Ad un altro indagato C.L. 48 anni, è stato notificato un divieto di dimora nelle province di Caserta, Napoli e Latina. I due rispondono di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.  Barbato è stato scarcerato il 14 aprile scorso, dopo aver scontato la seconda condanna subita nel 2015, è ritenuto vicino al gruppo Di Tella (fazione Schiavone del clan dei Casalesi).