Catturato latitante in Molise, era uomo di fiducia di Antonio Iovine "O Ninno"

arresto polizia

Ieri pomeriggio un'operazione della Squadra Mobile di Campobasso congiuntamente a quella di Caserta ha portato alla cattura di Vincenzo Volpe, 52 anni, pregiudicato latitante affiliato al clan dei Casalesi. Volpe, che deve scontare sette anni di carcere per associazione a delinquere di stampo mafioso, turbata libertà degli incanti e del commercio, aggravati dall'associazione mafiosa, aveva fatto perdere le sue tracce lo scorso luglio. Ieri pomeriggio i poliziotti lo hanno individuato ed arrestato sulla statale 647 Bifernina, nei pressi di Lucito, mentre viaggiava a bordo di una vettura di proprietà di un suo parente.

Il latitante, secondo gli inquirenti, sarebbe uno stretto collaboratore e uomo di fiducia del boss Antonio Iovine detto "O' Ninno", attualmente pentito. Il 52enne aveva deciso di allontanarsi temporaneamente dal casalasco per evitare la cattura, che si è interrotta dopo 3 mesi. Adesso è stato ristretto nel penitenziario di Campobasso.