Consip: perquisizione in casa del giornalista Marco Lillo

Marco LilloQuesta mattina una perquisizione è stata eseguita nell'abitazione romana del giornalista del 'Fatto Quotidiano', Marco Lillo. La perquisizione, è stata effettuata dalla Guardia di Finanza e disposta dalla Procura di Napoli, in merito alla fuga di notizie sul caso Consip, dopo la denuncia dell'imprenditore di Cesa Alfredo Romeo.

Secondo quanto riportato dal sito del “Fatto Quotidiano”, il giornalista non sarebbe indagato e la Procura di Napoli avrebbe disposto la perquisizione per rivelazione del segreto d'ufficio attraverso la pubblicazione del libro "Di Padre in Figlio" di cui Lillo - attualmente in vacanza - è autore. La perquisizione è stata finalizzata alla ricerca nel computer e nei cellulari di Lillo, di tracce informatiche sull'origine dei suoi scoop sull'inchiesta Consip. Al momento si indaga contro ignoti.

CASO CONSIP: DOMICILIARI PER ALFREDO ROMEO, SI ATTENDE BRACCIALETTO ELETTRONICO

INCHIESTA CONSIP: INDAGATI HENRY JOHN WOODCOCK E FEDERICA SCIARELLI